martedì 28 agosto 2012

Per la serie: chi non muore si rivede

Ormai è da un po' di tempo che non passo di qui. Ok forse un po' troppo tempo.
I motivi di questa mia lunga assenza sono molti, ma principalmente quello che mi è venuta a mancare in questi mesi è la voglia di cucinare, mettersi ai fornelli, inventare, sperimentare nuove ricette da condividerle con chi mi segue.
In questo periodo non ho più avuto nemmeno la curiosità di navigare negli altri blog, per vedere almeno gli altri che combinavano.
Questa assenza di voglia mi faceva pesare pure cucinare un semplice piatto di pasta ed era dovuta alla stanchezza, alla frenesia e al continuo dover adempiere ai propri compiti.
Pensare che ho pure buttato la mia pasta madre, dopo tanti espedienti adottati per tenerla in vita con il minor sbattimento possibile.

Con l'estate, però, con le vacane e il relax questa voglia è tornata, pian piano, a muovermi nei dintorni della cucina.
Ammetto però che un po' di pigrizia mi è rimasta, ed è per questo che l'altro giorno ho deciso di preparare questa brioches.
L'avevo vista molto tempo fa qui e subito avevo pensato che faceva proprio al caso mio: una brioche sofficissima, ma che non necessitava di nessun'incordatura o scocciature varie.

Devo dire che sono rimasta veramente entusiasta: leggera, soffice e burrosetta.
Quest'impasto inoltre si presta a numerose altre ricette, che ho intenzone di provare.
Un'unico suggerimento che ho da dare è questo: nella ricetta originale non sono previsti aromi, ma a mio avviso ci starebbe bene un po' di vaniglia nell'impasto.



BRIOCHE SENZA IMPASTO
Ingredienti:
250 g di farina Manitoba
100 g di burro fuso freddo
75 g di acqua a temperatura ambiente
2 uova a temperatura ambiente
50 g di miele chiaro
3 g di lievito disidratato (o 12 g di lievito di birra sciolto nei 75 g di acqua intiepidita)
Una punta di cucchiaino di sale

In una ciotola di vetro capiente unire le uova leggermente sbattute, il miele, l'acqua, il sale e il burro fuso e mescolare bene.
Unire al composto la farina, nella quale avrete precedentemente mescolato il lievito, e mescolare velocemente con una forchetta, giusto il tempo necessario per ottenere un impasto omogeneo.
Coprire con un coperchio o della pellicola e mettere in frigo per un tempo che va dalle 24h fino a 5 giorni (io l'ho lasciato in frigo all'incirca 48h).
Passato questo tempo prendete l'impasto (meglio se con le mani leggermente imburrate) e dividetelo in tre parti per formare una treccia oppure potete formare 4 palline da disporre affiancate in uno stampo da plum cake.
Coprire con un panno umido e lasciar lievitare circa 2 ore, o comunque fincè l'impasto è arrivato al bordo dello stampo.
Cospargere la superficie con del burro fuso freddo e se si gradisce spolverare con zucchero.
Infornare a 180° per circa mezz'ora o fino a quando non sarà ben dorata.
Lasciare raffreddare e gustare!

Nessun commento:

Posta un commento